Guide alla scelta

Le fedi in platino

Tempo di lettura: 3 min.

Quando si scelgono le fedi nuziali spesso il primo pensiero va al classico anello nuziale in oro giallo a fascia un pò bombata ma esistono tante alternative prima di tutto tra i materiali. Con le fedi in platino avrai il gioiello più esclusivo e realizzato nel metallo principe della gioielleria di alta gamma.

Il platino è un metallo chiaro argenteo, molto molto compatto e duro e da sempre utilizzato per la realizzazione dei gioielli più importanti e prestigiosi da parte delle maison di gioielleria italiane e francesi più rinomate a partire da BVLGARI fino a DAMIANI, Cartier o Tiffany&Co. Abbiamo scritto un articolo sul platino e le sue caratteristiche se vuoi approfondire l'argomento.


Fedi nuziali in platino: Valore e prestigio


Il platino è da tempo considerato un metallo d'élite per la gioielleria grazie alla sua durata e alla sua resistenza alla corrosione da agenti chimici e naturale colore brillante. È anche ipoallergenico, perchè la sua lega viene realizzata con titolo 950 che è molto alto, il che lo rende perfetto per i tipi di pelle sensibili come quelli inclini a reazioni allergiche o eruzioni cutanee quando indossano gioielli realizzati con altri metalli.

Una cosa da non sottovalutare è che la durezza del platino lo rende una scelta ideale per le fedi nuziali perché non dovranno essere lucidate o rodiate con la stessa frequenza di quelle realizzate in oro bianco.
Le fedi nuziali in platino quindi sono il top della gamma nel mondo degli anelli, sono il tipo di anello nuziale più costoso e più duraturo e possono essere indossate tutto il giorno, tutti i giorni ed a distanza di anni sembrano ancora nuove.

Che differenza c'è tra oro bianco e platino?

Il platino è un metallo naturalmente bianco argenteo mentre l'oro è un metallo dal colore giallo vivo e l'oro bianco non esistendo in natura viene creato realizzando una lega di oro, argento ed altri metalli che daranno alla lega un caratteristico colore grigio argenteo. L'oro bianco così ottenuto viene lucidato e sottoposto a rodiatura o platinatura per dargli il colore bianco argenteo tipico dell'oro bianco che vediamo in gioielleria.

A prima vista una coppia di fedi in platino ed oro bianco potrebbero quindi sembrare uguali ma il colore del platino nel tempo non tenderà a consumarsi come accade all'oro bianco che perdendo la rodiatura superficiale farà intravedere il colore della lega di oro (che comunque è un metallo di colore giallo) ma resterà immutato. Inoltre visto il più alto peso specifico del platino a parità di volume saranno più pesanti. Le fedi in platino differiscono quindi da quelle in oro bianco per l'inalterabilità del loro colore, neanche il mercurio le macchia, e dal peso specifico maggiore che vi darà una sensazione di maggior compattezza e matericità.

Le fedi in platino sono più pesanti di quelle in oro?

Il platino è un metallo prezioso bianco ed il suo peso specifico è maggiore rispetto a quello dell'oro per cui a parità di volume (grandezza) sarà più pesante. Inoltre anche il titolo del metallo è maggiore, 950 contro 750 per l'oro 18kt. Questa caratteristica quando si indossano dei gioielli in platino da un piacevole senso di ben fatto, consistente ed estremamente compatto.

Quanto costano le fedi in platino?

Il prezzo di un singolo anello puà varia da almeno 700€ ad anche diverse migliaia in base al modello che si sceglie, le personalizzazioni ed eventuali pietre preziose. Scopri il nostro catalogo di fedi nuziali in platino con gli ultimi modelli in platino di Polello.

Il valore delle fedi in platino è quindi più alto rispetto ad altri metalli perché si tratta di un metallo raro e pochissime aziende lo lavorano a causa della sua durezza e scarsa malleabilità. Il platino viene estratto solo in pochi luoghi del mondo, il che significa che deve essere importato in altri Paesi con costi elevati e ciò rende il platino molto più costoso rispetto ad altri metalli utilizzati nella produzione di gioielli, come l'oro o l'argento.

Tutti i diritti riservati ©


Ultimo aggiornamento il: 2023-09-01